•  IMMERSIONI
    • Tunnel dei grottini
    • Parete del trampolino
    • Frontone nord
    • Frontone sud
    • Frontone profondo
    • Foresta delle gorgonie
    • Grotta Dino
    • Grotta Azzurra
    • Ottovolante
    • Chiongolo
    • Relitto del Lillois
    • ecc.
    • ecc.
  •  OTTOVOLANTE

    E' un'immersione dove è possibile vedere grosse quantità di pesce ed inizia, dopo la circumnavigazione dell'isola, sul suo lato sud, tenendo come riferimento il vecchio ristorante. L'imbarcazione ormeggia vicino ad un promontorio che inizia dalla superficie ed arriva fino a 30 metri di profondità. Alla fine di questo promontorio vi è uno scoglio staccato dove è possibile ancora vedere il pesce da tana come lo si poteva trovare 30 anni fa, con spacchi completamente colmi di saragi e corvine che si sovrappongono fra loro. Un po' staccato dallo scoglio possiamo vedere anche un grosso cerianthus giallo che dalle dimensioni si riesce a capire che avrà almeno un secolo di vita. Dopo aver girato intorno allo scoglio si guadagna di nuovo il promontorio sommerso e lo si ripercorre dal lato opposto fino a ritrovare la barca.

     

    Is a dive where it is possible to see large quantities of fish. It begins, after the circumnavigation of the island, on its south side, taking as reference the old restaurant. The boat moors near a promontory that starts from the surface and reaches up to 30 meters deep. At the end of this promontory there is a detached rock where you can still see the den fish as you could find it 30 years ago, with holes completely filled with breams and corvine that overlap each other. Slightly detached from the rock we can also see a large yellow cerianthus and from the size you can understand that it is at least a hundred years old. After having turned around the rock you find again the flooded promontory and you retrace it from the opposite side until you find the boat.

     

  •  GROTTA DEL TAPPO

    Posta a circa 30 minuti di navigazione dal diving, questa grotta rappresenta una immersione molto bella e facile. Giunti a Torre Caino, nei pressi di Maratea, si ormeggia in una baia naturale e si comincia la discesa fino ad arrivare alla profondità di 17 metri. Da qui, dopo aver costeggiato una parete, si accede ad una enorme caverna con una grande apertura centrale da cui filtrano i raggi del sole. All'interno della grotta, grazie alla particolare conformazione geologica, si potrà ammirare lo spettacolo delle bolle che fuoriescono dalla volta stessa della grotta. Tutto ciò, unito al particolare taglio di luce, crea un'atmosfera irreale, rendendo il posto fantastico.

     

    Located at about 30 minutes away from the diving, this cave is a very beautiful and easy dive. Once in Torre Caino, near Maratea, you moor in a natural bay and the dive takes you to a depth of 17 meters. From here, after skirting a wall, you enter a huge cave with a large central opening from which the sun's rays filter. Inside the cave, thanks to the particular geological conformation, you can admire the spectacle of the bubbles that come out of the cave. All this, combined with the particular light cuts, creates an unreal atmosphere, making the place amazing.

     

  •  IL CHIONGOLO

     

    L'immersione del "chiongolo" si trova vicino alla parete di S. Nicola, a circa 15 minuti di navigazione dal Diving. Questa immersione ha caratteristiche molto simili a quella dell'Ottovolante, tranne che la profondità massima è di circa 45 metri. Il percorso si compie seguendo la parete che termina sulla sabbia e che va a formare un dedalo di spacchi ed aperture  che accolgono spesso pesce da tana come saragi, cernie ed aragoste. Alla fine del percorso, sulla sommità del promontorio, si intravede una apertura che ci conduce ad una grossa camera con l'entrata a 16 metri e una piccola uscita a 40 metri sulla parete esterna. Solitamente si fa vedere l'entrata o al massimo ci si affaccia alla camera. In alternativa si può decidere di percorrere interamente la grotta detta "Del Diavolo", facendo poi il percorso inverso rispetto al promontorio.

     

    The dive of the "CHIONGOLO" is located near S. Nicola’s wall, about 15 minutes away from the Diving Center. This dive has characteristics very similar to that of the Ottovolante but the maximum depth is about 45 meters. The route is made following the wall that ends on the sand and that forms a maze of holes and openings that often welcomes den fish as breams, groupers and lobsters. At the end of the path, on the summit of the promontory, you can see an opening that takes us to a large room with an entrance at 16 meters and a small exit at 40 meters on the outer wall. Usually during the dive we show you the entrance so that you can take a look at the room. Alternatively, you can decide to go entirely through the cave called "Del Diavolo", making then the reverse path to the promontory.

     

  •  GROTTA DINO

    La grotta ha il suo ingresso a -17 metri ed è composta da una serie di stanze e corridoi che terminano in una bolla d'aria completamente tappezzata da stalattiti e stalagmiti. Al suo interno si raggiunge una profondità massima di 20 metri. La difficoltà di questa immersione deriva, però, dalla particolare composizione del fondo: sabbia molto fine e leggera che, se non si naviga in perfetto assetto neutro, è facile che crei grosse nuvole di sospensione compromettendo la visibilità. Durante il tragitto si può ammirare una famiglia numerosa di grosse corvine che ha trovato riparo in un colonnato della prima stanza. Gamberi, aragoste e magnose ci faranno compagnia in tutta la nostra immersione. E' essenziale l'uso di illuminatori ed è consigliata anche la lampada di emergenza.

     

    The cave has its entrance at -17 meters and consists of a series of rooms and corridors that end in an air bubble completely covered with stalactites and stalagmites. Inside it reaches a maximum depth of 20 meters. The difficulty of this dive comes, however, from the particular composition of the sea floor: very fine and light sand that, if you do not sail in perfect neutral trim, can easily create large clouds of suspension compromising visibility. During the trip you can admire a large family of big corvine that has found shelter in a colonnade of the first room. Shrimps, lobsters and magnose will keep us company throughout our dive. The use of illuminators is essential and the emergency lamp is also recommended.

     

  •  RELITTO DEL LILLOIS

    L'immersione, riservata ad esperti, si effettua sul relitto del piroscafo francese "Lillois", affondato il 28 marzo 1943 dal sommergibile inglese HSM Torbay. Il punto d'immersione è a circa 30 minuti di navigazione dal diving. Si scende lungo una cima guida fino alla stupenda coffa di prua che, posta a circa 37 metri di profondità, è perennemente avvolta da una nuvola di anthias. Se le condizioni di visibilità e di corrente lo consentono, si può iniziare il percorso lungo l'albero di prua, ed arrivare dalla coperta fino alle ancore passando sopra le stive e gli argani e sorvolando le stanze di servizio dell'equipaggio. Se invece decidiamo di fare il percorso di poppa ci si può muovere lungo il ponte della nave dove sono ancora visibili parte delle sovrastrutture, delle stive e delle gruette di sollevamento. Il tempo a nostra disposizione è comunque ridotto, per cui qualunque sia l'itinerario da seguire dovremo perdere poco tempo in discesa e dirigerci velocemente sulla nave. La risalita avviene sempre sulla cima guida dove avremo posizionato preventivamente le attrezzature di riserva ed emergenza.

     

    The dive, reserved for experts, is carried out on the wreck of the French "Lillois" steamer, sunk on March 28, 1943 by the British submarine HSM Torbay. The diving point is about 30 minutes away from the diving center. We descend along a line guide to the beautiful bow crow that, at a depth of about 37 meters, is enveloped in a cloud of anthias. If visibility and current conditions are favourable, you can start the path along the bow tree, and get from the deck to the anchors passing over the holds and the winches and flying over the crew service rooms. If instead we decide to make the stern path you can move along the deck of the ship where you can still see part of the superstructures, the holds and the lifting crane. The time at our disposal is however reduced, so whatever the route to follow we will have to spend little time downhill and quickly head to the ship. The ascent always takes place on the top guide where we will have previously positioned the reserve and emergency equipment.

  •  GROTTA AZZURRA

    Immersione indicata anche per i neofiti per la sua modesta profondità massima. L'incredibile colorazione che assume l'acqua in questa grotta dona a questa immersione un fascino particolare che poco ha da invidiare alla più famosa omonima di Capri. L'immersione inizia attraversando un canyon con un meraviglioso arco naturale per proseguire poi, dopo una breve navigazione subacquea, in una grande stanza dalle pareti tappezzate da forme policromatiche di vita bentonica. Sul fondo sono presenti diversi esemplari di cerianthus e spirografi e non è raro imbattersi in bellissime cipree che abitano questa grotta. Per apprezzare a pieno questa immersione si raccomanda l'utilizzo di torce ed illuminatori.

     

    This dive is indicated also for the neophytes for its modest maximum depth. The incredible colors that the water takes in this cave gives this dive a special charm that has little to envy the most famous cave in Capri. The dive starts crossing a canyon with a wonderful natural arch to continue, after a short underwater navigation, in a large room with walls covered with polychromatic forms of benthic life. On the sea floor there are several examples of cerianthus and spirographs and it is not rare to come across beautiful creeks that inhabit this cave. To fully appreciate this dive we recommend using torches and illuminators.

     

  •  LA FORESTA DELLE GORGONIE

    Immersione molto bella ma impegnativa. La profondità massima, infatti, qui raggiunge oltre i 40 metri. Dal punto di ancoraggio, situato poco ad ovest del frontone dell'isola, si scende lungo la cima dell'ancora fino ad un pianoro a -35 metri, spostandosi poi su una caduta che tocca i - 46 metri. La parte più interessante è proprio l'inizio di questa parete fino ai 42 metri. Qui trova dimora una fitta distesa di paramuricee gialle e rosse di discrete dimensioni. I grossi ventagli offrono riparo a numerose uova di gattuccio (la cui tana si trova nelle vicinanze) ancorate ai rigogliosi rami, mentre, fra una gorgonia e l'altra, fanno capolino aragoste di ogni taglia, polpi e grosse cernie. Questa è una immersione consigliata a fotografi e videoperatori, da effettuarsi, comunque, in curva di sicurezza. L'utilizzo di torce ed illuminatori è vivamente consigliatoal fine di ristabilire la giusta gamma cromatica.

     

    Very beautiful but challenging dive. The maximum depth, in fact, reaches over 40 meters. From the anchor point, located just west of the island pediment, descends along the anchor line to a plateau at -35 meters, then moving on a fall that touches -46 meters. The most interesting part is precisely the beginning of this wall up to 42 meters. Here it hosts a dense expanse of yellow and red paramuricee of fair size. The large fans offer shelter to numerous gattage eggs (whose den is nearby) anchored to the lush branches, while, between a gorgonia and the other, lobsters of all sizes, octopus and large groupers peep out. This is a dive recommended for photographers and videographers, to be carried out, however, in a safety curve. The use of torches and illuminators is highly recommended for the purpose of restoring the right color range.

     

  •  IL FRONTONE

    Pochi minuti di navigazione e si raggiunge una baia posta sul lato ovest dell'isola, denominata "baia dei gabbiani". Si ormeggia all'interno della baia e si scende in acqua. Al segnale di ok, dopo i controlli di sicurezza, comincia la discesa lungo la cima dell'ancora e si giunge su un pianoro a circa 15 metri di profondità. Muovendoci verso il mare aperto abbiamo tre diversi itinerari da percorrere: 1) il frontone alto, che è un grande gradino di roccia scura che ha una profondità massima di circa 30 metri e dopo aver seguito questo percorso semicircolare si congiunge alla "grotta dino". 2) il frontone profondo che è un secondo gradino, poco distante dal primo che allarga ancora di più verso il mare aperto e raggiunge una profondità massima di 47 metri per poi congiungersi alla caduta delle gorgonie. In questa immersione, oltre alle solite forme di vita, è possibile anche con un po di fortuna, vedere il gattuccio che depone le uova sulle gorgonie.3) il terzo percorso del frontone, detto frontone nord,  avviene percorrendo l'itinerario verso destra in una franata di grossi massi che va poi a ricongiungersi con la parete del trampolino. Prima di arrivare al trampolino vi è un grosso scoglio sui 30 metri di profondità che accoglie una piccola colonia di gorgonie rosse ed una grossa quantità di aragoste. A seconda di quale itinerario avremo deciso di percorrere, alla fine del nostro percorso troveremo l'imbarcazione sulle nostre bolle a proteggere l'uscita dall'acqua dalle barche che, sopratutto nel periodo estivo, sono numerose.

     

    A few minutes of navigation and you reach a bay on the west side of the island, called "bay of seagulls". You moor inside the bay and go down into the water. At the OK signal, after the security checks, the descent begins along the anchor line and you reach a plateau about 15 meters deep. Moving towards the open sea we have three different itineraries to follow:

     

    1) The high pediment, which is a large step of dark rock that has a maximum depth of about 30 meters and after following this semicircular path joins the "dino cave".

    2) The deep pediment which is a second step, not far from the first that widens even further towards the open sea and reaches a maximum depth of 47 meters and then joins the fall of the gorgonie. In this dive, in addition to the usual forms of life, it is also possible with a little luck, see the “cat” that lays the eggs on the gorgonie.

    3) The third path of the pediment, called the north pediment, is done by following the route to the right in a landslide of large boulders that then goes to rejoin the wall of the trampoline. Before arriving at the trampoline there is a large rock about 30 meters deep that houses a small colony of red sea fans and a large amount of lobsters. Depending on which route we decided to take, at the end of our journey we will find the boat on our bubbles to protect the exit from the water from boats that, especially in summer, are numerous.

     

  •  PARETE DEL TRAMPOLINO

    Dopo circa 2/3 minuti di navigazione, costeggiando il lato nord dell'isola, si giunge alla parete detta "del liscio" alla cui sommità si vedono i resti di un vecchio trampolino in legno da cui si effettuava, una quindicina di anni fa, la coppa del mondo di tuffi dalle grandi altezze. E' proprio da questo punto che inizia la nostra immersione e l'imbarcazione, rimanendo libera da ancoraggio, avvicina i subacquei alla parete. Una volta in acqua e dopo i controlli di rito, si inizia la discesa fino a 6 metri di profondità su una piazzola dove ci si ferma un istante per scambiarsi un ultimo ok. Si scivola quindi alla massima profondità facendosi scorrere davanti la parete scura piena di spacchi e completamente ricoperta da ogni forma di vita bentonica. Alla base della parete troviamo alcuni anfratti da cui è facile vedere le aragoste che fanno capolino. Mantenendo il costone alla nostra destra si effettua un percorso che ci farà gradualmente diminuire di profondità fino a portarci, dopo circa 40', alla fine della nostra immersione che terminerà con un passaggio molto scenografico attraverso un tunnel con al suo interno numerosi punti luce. Attraversato questo passaggio avremo raggiunto una profondità di circa 7/8 metri e avremo modo di effettuare la nostra tappa di sicurezza in una caletta ridossata dove troveremo ad attenderci la nostra imbarcazione.

     

    After about 2/3 minutes of navigation, along the north side of the island, you reach the wall called "del liscio" at the top of which you can see the remains of an old wooden trampoline used, about fifteen years ago, for the world cup of dives from great heights. It is from this point that our dive begins and the boat, remaining free from anchorage, draws divers closer to the wall. Once in the water and after the usual checks, you start the descent up to 6 meters deep on a pitch where you stop for a moment to exchange a last OK sign. It then slides to maximum depth by sliding in front of the dark wall full of slits and completely covered by all forms of benthic life. At the base of the wall we find some ravines from which it is easy to see the lobsters that peep. Keeping the ridge to our right you make a path that will gradually decrease depth until we get, after about 40 minutes, at the end of our dive that ends with a very scenic passage through a tunnel with numerous light points inside. Through this passage we will have reached a depth of about 7/8 meters and we will have to make our safety stop in a sheltered cove where we will find our boat waiting for us.

     

  •  TUNNEL DEI GROTTINI

    A circa 2/3 minuti di navigazione, percorrendo la parete nord dell'isola, si giunge ad uno sperone di roccia che rappresenta l'inizio di questa immersione. E' una discesa molto semplice ed è riservata anche ai neofiti. La modesta profondità ed i colori molto luminosi determinano infatti condizioni ideali anche per il cosiddetto "battesimo del mare". La discesa inizia dal lato ovest dello sperone, appoggiandosi alla parete e scendendo su un gradino a circa 5 metri di profondità. Da qui, seguendo il fondo, si raggiunge una quota di una decina di metri sulla parete dell'isola. Qui si possono trovare numerosi nudibranchi, ghiotta occasione per fotografi e videoperatori. E' questo anche il luogo preferito per le immersioni notturne, è molto ricco infatti di forme di vita notturna come le alicie mirabilis e le polpesse rosse. Dopo avere effettuato una navigazione subacquea di circa 25 minuti alla massima profondità, si guadagna una quota inferiore, circa 5/6 metri e si ritorna indietro verso l'imbarcazione. Questo percorso di ritorno presenterà, verso la fine, due gradevoli sorprese: la prima è la "grotta del respiro", così denominata perché al suo interno vi è una bolla d'aria che con i movimenti dell'acqua genera dei soffioni somiglianti ad un rantolo. Uscendo dalla grotta e continuando la nostra passeggiata subacquea ci troveremo di fronte il "tunnel passante" che è una cavità che attraversa lo sperone di roccia dove è iniziata la nostra immersione ed è particolarmente suggestiva per i numerosi punti luce che l'attraversano. Percorso il tunnel ed uscendo dal lato opposto ci troveremo in una caletta ridossata dove fare la nostra tappa di sicurezza e dove troveremo l'imbarcazione ad attenderci.

     

    At about 2/3 minutes of navigation, along the north wall of the island, you reach a rock spur that represents the beginning of this dive. It is a very simple descent and it is also reserved for beginners. The modest depth and the very bright colors in fact determine ideal conditions also for the so-called "baptism of the sea". The descent starts from the west side of the spur, leaning against the wall and descending on a step about 5 meters deep. From here, you reach a depth of about ten meters Here you can find numerous nudibranchs, a wonderful opportunity for photographers and videographers. This is also the favorite place for night dives, it is very rich in nightlife forms such as the mirabilis alicias and the red polpesse. After an underwater navigation of about 25 minutes at maximum depth, you get to a lower altitude, about 5/6 meters and return back to the boat. This return path will present, towards the end, two pleasant surprises: the first is the "cave of the breath", so named because inside there is an air bubble that generates heads like a shower with the movements of water. Coming out of the cave and continuing our underwater walk we will face the "passing tunnel" which is a cavity that crosses the rock spur where our dive has started and is particularly suggestive for the numerous points of light that cross it. Passing the tunnel and going out on the other side we will find a cove where we can make our safety stop and where we will find the boat waiting for us.

     

     

DINOSUB

Centro Subacqueo Isola Dino - Contrada Fiuzzi - 87028 PRAIA A MARE (CS)

www.dinosub.it  - info@dinosub.it  -  +39 349 3624201

https://www.facebook.com/dinosub.it/